BlackLiveMatter - CocaCola

Quando parla il Brand!

Cosa ne pensi della politica? E del prendere una posizione netta rispetto un’argomento… spinoso?

Trovi sia giusto rischiare, di lasciare da parte una fetta di pubblico, a favore di un principio che reputi giusto?

Ti confesso che, capita spesso, non riesco a fare a meno di dire la mia…

Oggi ti parlo del movimento Black Lives Matter e del rispettivo hashtag, usato nei social per le proteste negli Stati Uniti, sorte dopo il drammatico caso di George Floyd.

Grazie ai social, appunto, è nata la tendenza, per i Brand, di prendere una posizione in merito agli argomenti di maggiore condivisione e impatto sociale.
Naturalmente, si tratta di una scelta coraggiosa e rischiosa, laddove ogni manuale di marketing impone, al contrario, la prudenza.

Citiamo grandi aziende, Marche perfettamente posizionate, con un pubblico fidelizzato e seguace.

E per tale pubblico, oltre all’ampia platea generalista dei social, c’è il vantaggio di assistere a simpatici scambi, fra brand concorrenti, in post che, capita, diventano icone di riferimento per l’argomento.

Per noi creativi, ogni volta, c’è la possibilità di apprendere una lezione, di diventare spettatori di un dialogo che è capace di influenzare, e a volte mutare, la Storia.

#BlackLivesMatter e la pubblicità

Nel caso del #BlackLivesMatter, il brand Nike ha offerto un video dal grande impatto, minimale, ricco di frasi esplicite.

A distanza di alcune ore, il brand concorrente Adidas ha ritwittato lo stesso post.

L’hashtag #BlackLivesMatter ha offerto la possibilità, per molti brand, di mostrare il proprio orientamento riguardo un argomento forte come il razzismo che, negli Stati Uniti, trova contrasti persino nei leader politici.

Nella galleria, che segue, ho cercato di raccogliere alcune testimonianze fra le aziende più rappresentative del nostro quotidiano: Google, Microsoft, Netflix, Spotify; brand legate alla bellezza come L’Oreal, Maybelline; e poi la Sony, Logitech; social come TikTok e Twitter

Fra i tanti, la Coca-Cola e il suo post con un abbraccio bianco/nero accompagnato dalla frase:

Dobbiamo imparare a vivere insieme come fratelli o a perire insieme come sciocchi.
Martin Luther King, Jr.

Chiude, l’articolo, L’opera che l’artista napoletano Jorit ha dedicato alle vittime del razzismo negli USA.

Buona visione.