page-header

Glossario breve per grafica e web

Glossario
Termini di difficile comprensione che riguardano la grafica e il web

Sono l’autrice dei testi: per qualsiasi inesattezza o per copiare parte, o tutto, il glossario contattatemi.

Applicazione/software dedicato a dispositivi di tipo mobile come gli smartphone.
Acronimo di Business to Business, indica la transazione commerciale fra aziende/imprese.
Acronimo di Business to Consumer, indica le transazioni commerciali tra azienda e consumatore finale.
Supporto pubblicitario. Si distinguono i banner per esterni, poster, e per il web contenenti inserzioni pubblicitarie o comunicazioni.
Un tipo di sito web/contenitore di articoli di carattere personale e/o di opinione. Si differenzia dai magazine editoriali perché non è gestito da una redazione giornalistica né rappresenta un prodotto editoriale.
Progetto iniziale di un prodotto grafico o di comunicazione che comprende gli ingombri di immagini e testi. In alcuni casi viene compreso con l'idea di prototipo (vedi anche la voce Mockup).
Il termine che si riferisce alla marca di un bene, servizio, azienda o una linea di prodotti.
Indica l'identità della marca. Il termine è un concetto legato al marketing ma definisce anche l'immagine visiva e di comunicazione legato al brand, l'insieme dei fattori che consentono il riconoscimento dell'azienda, prodotto o servizio, da parte del consumatore.
Il documento che sancisce le regole e gli aspetti d'uso per il logo, la vision, la mission aziendale, nonché l'immagine coordinata della modulistica, il packaging, le divise e ogni altro accessorio utile alla diffusione e promozione del brand.
Termine legato al marketing che raggruppa le attività strategiche che concorrono alla promozione, diffusione e consolidamento di un brand.
Il brief è un documento che riassume le necessità occorrenti al progetto di design.
La "Chiamata all'azione" per gli utenti e indica un pulsante, una sezione o l'insieme di azioni che invitano gli utenti ad agire, ad esempio iscrivendosi o acquistando un bene.
Colore primario, uno dei colori del metodo colore di quadricromia CMYK, identificato dalla lettera C. In Tipografia, invece, indica una bozza simile al definitivo di stampa definito Cianografica.
Programma/Software che è installato sul computer di un utente che scambia dati con un server in rete. Ad esempio è un client il nostro browser (Firefox, Chrome, Edge) e anche il software che usiamo per leggere e inviare e-mail (Outlook).
Acronimo di Content Management System, è un software installato su un server che consente di gestire/aggiungere i contenuti utilizzando un approccio friendly, semplice. Un CMS molto diffuso è, ad esempio, Wordpress.
Quadricromia. Metodo di colore composto da: Cyan (Ciano), Magenta, Yellow (Giallo) e Key Black (Nero), colori primari ottenuti dal metodo di mescolanza sottrattiva, ovvero i colori per combinarsi devono essere sovrapposti e tutti assieme producono un nero non intenso, ed è usato nei dispositivi di stampa a colori sia digitale che offset.
Sono dei file che si installano temporaneamente sul browser o l'App, su cui si naviga, e memorizzano le informazioni sulla nostra navigazione.
Autore, redattore, detto anche copy, che scrive i testi per la comunicazione e la pubblicità.
Frase che indica l’immagine coordinata aziendale, ovvero, l’insieme delle regole sull’utilizzo del marchio, dei colori e di ogni altro elemento progettato per la comunicazione dell'azienda o del bene.
Acronimo di Cascading Style Sheets, detto foglio di stile, ovvero un linguaggio informatico che consente di gestire il layout grafico, la formattazione, di una pagina web.
Archivio informatico che permette la memorizzazione, la gestione e l'organizzazione di Dati.
Dispositivo elettronico, ad esempio smartphone, tablet, e-book reader, pc), apparecchi in alta tecnologia e piccole dimensioni.
È il nome, ovvero un indirizzo univoco, che identifica e richiama un sito internet (URL). È composto da vari elementi: www (world wide web) è un suffisso che indica la rete internet mentre il nome che lo segue, ad esempio alkestudio, è il nome univoco registrato che identifica una persona o un'attività; il .it, .com e altri sono le estensioni che rappresentano la diffusione dell'attività o la tipologia.
È la risoluzione di un'immagine e corrisponde ai punti per pollice contenuti nell'immagine stessa. Acronimo di Dots Per Inch.
Brevemente: è il sistema di negozio online che consente di effettuare transazioni economiche, con vendita di prodotti e servizi, grazie a un carrello elettronico.
La posta elettronica.
Tipo di Carattere, riferito ai caratteri mobili prodotti per la stampa tipografica e adottato anche in informatica.
Set o Famiglia di Caratteri, ovvero che comprende i diversi stili e pesi di un font.
Lavoratrice indipendente, autonoma, libera professionista con Partita Iva.
È la suddivisione della pagina che individua lo spazio e l'ingombro occupato dal testo, mentre la griglia è delimitata dai margini e da eventuali colonne. La gabbia, e la griglia, conterrà il layout della pagina.
È la gamma dei colori che può essere prodotta da un modello di colore, ad esempio RGB o CMYK.
Acronimo di Graphic Interchange Format, un formato immagine bitmap proprietario che consente fino a 256 colori e brevi animazioni.
Progettista grafico della comunicazione visiva, creativo.
Nella suddivisione della pagina la griglia è delimitata dai margini e da eventuali colonne. La gabbia, e la griglia, conterrà il layout della pagina.
Intestazione (testa) di un messaggio di posta elettronica o di una pagina web.
Servizio che permette il fitto dello spazio di un server, collegato alla rete, e permette di installarvi il sito web. I fornitori del servizio lo identificano anche direttamente come lo spazio web da fittare.
Acronimo di HyperText Markup Language, linguaggio di pubblico dominio la cui sintassi consente la rappresentazione di un testo sul web.
Frase che indica l’insieme delle regole sull’utilizzo del marchio, sull'identità, i colori e ogni altro elemento progettato per la comunicazione dell'azienda o del bene.
Nel web viene utilizzato per descrivere il processo che consente a un un sito di essere visibile ai motori di ricerca e comparire nelle ricerche degli utenti.
Progettazione di interni.
Lo spazio vuoto orizzontale fra due righe di testo.
Acronimo di Joint Photographic Experts Group (.JPEG e .JPG) è uno standard di compressione immagine digitale a tono continuo con perdita, o meno, delle informazioni contenuti nel file.
Le parole che gli utenti utilizzano nei motori di ricerca per cercare gli argomenti di loro interesse.
Pagina web di atterraggio, la pagina di destinazione alla quale l'utente arriva grazie a un link o una pubblicità. Di solito è progettata per presentare un’offerta, un prodotto o un servizio.
Elemento grafico che definisce le regole e le disposizioni dei contenuti visivi.
L'insieme delle lettere nella loro forma e disegno. In ambito fumettistico indica la scrittura a mano nei balloon e le didascalie; nella Tipografia è l'insieme della forma dei caratteri che deve avere uno stesso stile: equilibrato e riproducibile.
Catena, collegamento, indica un collegamento tra pagine diverse (collegamento ipertestuale). L'Ancora, invece, rappresenta il link che porta a una destinazione situata nella stessa pagina.
La componente verbale di un marchio che definisce l'insieme del nome, l'icona e il pay-off.
Combinazione di due o più lettere con cui è scritto il nome di un’azienda o di un prodotto e che, a volte, diventa il marchio stesso dell’azienda.
Colore cremisi intenso, primario, definito dalla lettera M nel metodo di colore CMYK quadricromia.
La lista di nomi e indirizzi email che serve per le comunicazioni occasionali, o periodiche, tramite e-mail.
Entità che identifica e racchiude le caratteristiche di un’azienda o del prodotto, ciò che il consumatore percepisce. Racchiude tutti gli aspetti distintivi della comunicazione visiva e differenzia l’azienda, o il prodotto, dalla concorrenza.
La marca del prodotto, del servizio, di un’azienda.
Disciplina che rende adatto al mercato un dato bene ed è composta dall'insieme delle tecniche che individuano e ottimizzano i bisogni dei consumatori.
Prototipo, riproduzione di un oggetto in scala.
Il nome della marca, brand, prodotto.
Il peso del carattere, chiamato grassetto. In html viene contraddistinto dal tag bold o strong.
Aggiornamento periodico informativo effettuato tramite l'invio di e-mail.
Software, script, codice non protetto da copyright e liberamente modificabile dagli utenti.
Sovraccarico di istruzioni.
La confezione un prodotto, la veste di presentazione con la quale viene presentato il prodotto al consumatore. Il pack deriva da una progettazione grafica e rende attraente il prodotto e riconoscibile il brand.
Nome commerciale proprietario di un sistema di codifica internazionale della gamma dei colori, standard di codifica.
La parte verbale, posta sotto il marchio, che indica la visione del brand.
Acronimo di Portable Document Format, formato standard creato da Adobe System, che consente lo scambio di documenti contenenti collegamenti e funzionalità aggiuntive.
L'icona, il simbolo, il segno grafico che si accompagna e identifica un brand con simboli motivati (segni iconici) o arbitrari (segni evocativi).
È l'abbreviazione di Picture Element, l'unità minima di cui è composta un’immagine digitale.
Acronimo di Portable Network Graphics, formato di compressione per immagini, simile al Gif in quanto è capace di immagazzinare immagini senza perdere alcuna informazione.
È la risoluzione di un'immagine e corrisponde ai pixel per pollice contenuti nell'immagine stessa. Acronimo di Pixel Per Inch.
Acronimo di Progressive Web App, termine coniato da Google che indica delle normali pagine web che agiscono come App native quando sono utilizzate su un dispositivo mobile. Difatti, quando apriamo da smartphone una pagina sviluppata come PWA, riceviamo l'avviso “Aggiungi alla schermata principale?” e sulla home del proprio dispositivo viene memorizzata l'icona della pagina, che consente di riaprire il sito con brevità. L'ulteriore vantaggio, dato dalle PWA, è di non passare da uno store.
Interrogazione, ovvero la domanda che l'utente effettua quando cerca un motore di ricerca.
Tecnica che indica un’immagine in digitale caratterizzata da una griglia in punti detti pixel.
La rivisitazione di un marchio che comprende le tecniche adatte a ottimizzare, commercializzare e posizionare il marchio sul mercato.
Rivisitazione, rinnovamento stilistico di un marchio.
Metodo di colore creato dalla combinazione del Rosso, Giallo e Blu, utilizzato dai monitor, fotocamere e prodotti digitali. È un metodo di colore additivo perché la somma dei tre colori produce un bianco.
Il numero di pixel per pollice o di punti per pollice, PPI o DPI.
I runtime environment fungono da piccoli sistemi operativi che mettono a disposizione tutte le funzionalità di cui un programma ha bisogno per la corretta esecuzione.
È la scheda dettagliata di un prodotto, o un servizio, ed è costruita con lo scopo promozionale di vendere assicurando trasparenza all'utente.
Genere di carattere e font senza grazie.
Un insieme di comandi che, raccolti in un file, regolano le azioni dell'utente. In sintesi è un programma.
Acronimo di Search Engine Marketing, indica tutte le azioni di promozione a pagamento per il posizionamento di un sito sui motori di ricerca.
Acronimo di Search Engine Optimization, indica tutte le azioni di ottimizzazione di un sito, il miglioramento che consente, organicamente, di essere posizionato sui motori di ricerca.
Genere di carattere e font con grazie, ovvero gli allungamenti posti alle estremità del carattere.
Acronimo di Search Engine Results Page ed è la pagina dei risultati che si visualizza quando si effettua una ricerca sui motori di ricerca.
Un computer di una rete che fornisce un servizio ad altri componenti collegati attraverso precisi protocolli di comunicazione.
Frase di concetto stereotipata, breve, creata per persuadere l'utente. Nel Logo design è stata sostituita dal Pay-off.
È una pagina progettata per ottenere nome e indirizzo e-mail, utili ad aumentare la lista dei propri contatti.
Una o più parole che servono a classificare un determinato elemento: etichetta, termine chiave, metadato.
La frase che indica ciò che fa il brand.
Il pubblico di consumatori, già fruitori o che si intende raggiungere come potenziali clienti.
Acronimo di Uniform Resource Locator ed è l'ndirizzo, unico e inequivocabile, di una risorsa sul web.
Acronimo di User Experience e si riferisce all’esperienza di un utente durante la navigazione di un sito web.
La tecnica di rappresentazione di un elemento grafico, immagine, testo, colori i cui elementi sono posti geometricamente tramite coordinate di punti e vettori.
La parte grafica di un annuncio pubblicitario.
Il progettista grafico del sito web.
Un formato di compressione immagine aperto, non proprietario, coniato da Google e che conserva le informazioni dell'immagine.

Sono l’autrice dei testi: per qualsiasi inesattezza o per copiare parte, o tutto, il glossario contattatemi.

Contattami
Se riscontri qualche problema o preferisci richiedermi un articolo personalizzato...

Condividi