Questo è un post… da nerd.

Hai mai sentito parlare degli Easter eggs?

Si tratta di piccoli scherzi, o firme, giochi bizzarri realizzati dai programmatori e nascosti nei software, ispirati alla tradizione americana di ricerca segreta delle uova pasquali.

Fra noi… nerd, mi includo nella categoria, ci si sfidava nella ricerca già anni fa…

Sono molto noti, ad esempio, gli Easter eggs inclusi nei programmi della Adobe, nei computer Apple, nei programmi inclusi nella Suite MS Office e su Google.

Apple

Da Apple se ne contano tanti…
Pare, però, che quando Steve Jobs tornò in Apple ne vietò l’uso per non svelare il lavoro dei suoi programmatori.

Tuttavia, la Apple ha dimostrato di gradire questi crediti e ne ha fatto uso continuamente.
Ad esempio, anni fa, scaricando un software dall’App Store risultava, solo durante il download e nella cartella dell’applicativo, la data del 24 gennaio 1984, ovvero la data di nascita del primo Macintosh.
Sempre dall’App Store, visualizzandola dall’iPhone e cercando la parola dieci anni: si vedevano comparire due palloncini che andavano a realizzare il numero 10.
Nel Natale 2017, ancora nell’app, scrivendo let it snow, nel form di ricerca, nell’app compariva la neve.

Questi che seguono sono solo alcuni degli Easter eggs, fra i più noti e, se ne conoscete degli altri, mi farà piacere aggiungerli all’elenco.

Google

  • Per prima cosa potete navigare nella versione di Google, del 1998, cliccando su questo link, dove ne troverete una bella collezione.

Per vederne di attuali, nella home di Google, cercate le parole…

  • SPINNER: Lo spinner è la trottola di quando eravamo bambini e potete farla roteare, sorteggiare un numero…
  • Do A BARREL ROLL: L’effetto che ne risulta è un omaggio a un videogioco in cui degli aerei, i caccia, effettuano delle mirabolanti rotazioni.
  • ZERG RUSH: Anche questo effetto è l’omaggio a un videogioco: compaiono dei cerchi che divorano lo schermo e bisogna cliccarci su per non perdere la partita.
  • THANOS: Thanos è il guanto con i poteri degli Avengers. Nel riquadro risultante basta cliccate sul guanto stesso.
  • MAGO DI OZ: e cliccate, poi, sulle scarpette rosse.
  • ATARI BREAKOUT: cliccando sull’immagine a destra si aprirà un noto gioco degli anni ’70.

Buon divertimento!

Condividi con amore