Foulard blu

In questi giorni di primavera ho provveduto a mettere da parte alcune sciarpe e ho notato la grande passione, che abbiamo in famiglia, per il colore blu e ogni sua tonalità derivante.

Mia madre vestiva sempre in blu, azzurro, colori che davano risalto ai suoi capelli molto chiari e la pelle diafana.

Ricordo un mio completo color cielo, di quand’ero ragazzina, con cui riuscivo a sentirmi elegante nonostante il ricciolo ribelle e le scarpe basse.

Insomma, il blu è il colore dei miei ricordi di infanzia, della famiglia: un colore a cui penso con tenerezza.

I colori

Dei colori ho già parlato, e desideravo concentrarmi sulle emozioni che provoca e le scelte che dobbiamo effettuare quando ci occupiamo del nostro brand.

Il mio logo ha una base blu.

logo Alke Studio

Il colore dei link, del mio sito Alke Studio, sono azzurri, una tonalità di blu: #149DCC

azzurro #149DCC

Il blu

Insieme al verde e al rosso, è uno dei tre colori primari; il termine deriva dal francese ‘bleu‘.

Colori Pantone

Nell’immagine che ho preparato, si nota quanto questo colore, e le sue tonalità, siano preferite da alcune marche note.
Mi piacerebbe dirvi quanto identifichi una data categorie di prodotti ma, come potete notare, non è così.

brand che usano il colore blu

E allora, per quale motivo è così diffuso?

Psicologia, emozioni e colori

Il blu è associato ai sentimenti di fiducia, stabilità, responsabilità e affidabilità nonostante appaia come un colore freddo e che, persino, nei fumetti avvicini i personaggi a sentimenti di tristezza.

Le associazioni emozionali riferite al colore

Il blu richiama:

  • tranquillità
  • sicurezza
  • integrità
  • pace, quiete
  • lealtà
  • fiducia
  • intelligenza
  • confidenza
  • calma
  • armonia
  • pulizia, igiene
  • serenità

Di conseguenza sembra naturale inserirlo nei colori aziendali quando si vuol trasmettere la propria professionalità e autorevolezza.

Ma il blu è un colore che crea anche distacco: non dimentichiamo che è il colore del mare, del ghiaccio e va usato con parsimonia.


Vuoi chiedere un consiglio per la tua attività?

Il colore del brand non si improvvisa

Perché il colore predominante, in un brand, deve sempre derivare da un’analisi del target, del messaggio che intendiamo trasmettere, dell’impatto emotivo che deve creare e, soprattutto, dell’obiettivo che deve perseguire/stimolare in un’azione nel pubblico.

Regole universali?

Non proprio… Nella cultura cinese, il colore blu è associato alla primavera e all’immortalità, per cui è di buon auspicio e lo si affianca alla forma del cerchio, per la sua perfezione.

E allora… buon blu a tutti!

Baci, baci
Roberta

Segui la mia rubrica #ColorPalette nella pagina Facebook., su Instagram e nella galleria di questo sito web.

rubrica color palette alke studio

Condividi con amore